Installare visual studio code su ubuntu

Comunità di Visual Studio

Linux è un ambiente molto variabile e con l’enorme numero di ambienti desktop e distribuzioni può essere complicato farlo funzionare. Se vi attenete alle versioni supportate di Ubuntu Desktop (16.04+), CentOS 7 o Fedora Workstation (27+) e utilizzate solo distribuzioni ufficiali di VS Code, il processo dovrebbe essere semplice. Tuttavia, nel caso in cui si utilizzi una configurazione non standard o una distribuzione a valle, è possibile che si verifichino degli intoppi. Questo documento fornisce alcune informazioni sui requisiti e alcuni dettagli per la risoluzione dei problemi che potrebbero aiutarvi a essere operativi anche se la vostra configurazione è supportata solo dalla comunità. Si noti che Live Share supporta solo Linux a 64 bit.

In alcune distribuzioni di Linux mancano le librerie di cui Live Share ha bisogno per funzionare. Per impostazione predefinita, Live Share tenta di rilevare e installare i prerequisiti di Linux. Quando Live Share incontra un problema, che può derivare da librerie mancanti, viene visualizzata una notifica con un toast che chiede il permesso di installarle.

Scaricare il codice di Visual Studio

Nota: se nel vostro .bash_profile (o equivalente) è ancora presente il vecchio alias code di una versione precedente di VS Code, rimuovetelo e sostituitelo eseguendo il comando di shell: Installare il comando ‘code’ nel comando PATH.

Dopo l’aggiornamento alla versione di macOS Mojave, è possibile che vengano visualizzate finestre di dialogo che dicono “Visual Studio Code desidera accedere al tuo {calendario/contatti/foto}”. Questo è dovuto alle nuove protezioni della privacy in Mojave e non è specifico di VS Code. Le stesse finestre di dialogo possono essere visualizzate anche quando si eseguono altre applicazioni. La finestra di dialogo viene visualizzata una volta per ogni tipo di dati personali ed è bene scegliere Non consentire, poiché VS Code non ha bisogno di accedere a queste cartelle.

  Installare ubuntu da cd

VS Code viene distribuito mensilmente e supporta l’aggiornamento automatico quando è disponibile una nuova versione. Se vi viene richiesto da VS Code, accettate l’aggiornamento più recente e verrà installato (non dovrete fare nient’altro per ottenere le ultime versioni).

Se state utilizzando la versione di macOS Mojave, potreste vedere delle finestre di dialogo che dicono “Visual Studio Code vorrebbe accedere al vostro {calendario/contatti/foto}”. Ciò è dovuto alle nuove protezioni della privacy in Mojave, di cui si è parlato in precedenza. È bene scegliere Non consentire, poiché VS Code non ha bisogno di accedere a queste cartelle.

Codice di Visual Studio Python

Questo post mostra a studenti e nuovi utenti i passaggi per installare e utilizzare Microsoft Visual Studio Code (vs code) su Ubuntu Linux. Visual Studio Code è un editor di codice open-source multipiattaforma e ricco di funzionalità sviluppato da Microsoft.

VS code è dotato di supporto integrato per il controllo Git, l’evidenziazione della sintassi, il completamento del codice e combina anche semplicità e velocità per tutti gli sviluppatori che desiderano creare grandi applicazioni su diverse piattaforme.

  Errore installazione windows 10 da usb

Nel mio tempo libero, faccio ricerche su argomenti interessanti e utili per gli utenti e gli studenti che vogliono provare qualcosa di nuovo. Anch’io sono uno studente e il mio obiettivo è aiutare altri studenti e nuovi utenti a iniziare a gestire Ubuntu Linux, Windows, i sistemi di gestione dei contenuti (CMS) e altri.

Cerco di fare del mio meglio per spiegare gli argomenti e dettagliare le istruzioni in modo che chiunque possa capire. Queste esercitazioni potrebbero non funzionare in tutte le situazioni e per tutti gli utenti. Tuttavia, se incontrate dei problemi, ponete le vostre domande qui sotto e io o qualcuno della comunità potremo aiutarvi a risolvere il problema.

Scaricare Visual Studio

Il modo più semplice per installare Visual Studio Code per le distribuzioni basate su Debian/Ubuntu è scaricare e installare il pacchetto .deb (64-bit), sia attraverso il software center grafico, se disponibile, sia attraverso la riga di comando:

L’installazione del pacchetto .deb installerà automaticamente il repository apt e la chiave di firma per consentire l’aggiornamento automatico tramite il gestore di pacchetti del sistema. In alternativa, il repository e la chiave possono essere installati manualmente con il seguente script:

Il pacchetto .rpm di VS Code (64-bit) può anche essere scaricato e installato manualmente, ma l’aggiornamento automatico non funzionerà se non è installato il repository di cui sopra. Una volta scaricato, può essere installato usando il proprio gestore di pacchetti, per esempio con dnf:

  Installare play store su tv samsung

VS Code viene distribuito mensilmente e si può sapere quando è disponibile una nuova versione controllando le note di rilascio. Se il repository VS Code è stato installato correttamente, il gestore di pacchetti del sistema dovrebbe gestire l’aggiornamento automatico allo stesso modo degli altri pacchetti del sistema.

Se si desidera installare Node.js su Linux, vedere Installazione di Node.js tramite il gestore di pacchetti per trovare il pacchetto Node.js e le istruzioni di installazione adatte alla propria distribuzione Linux. È anche possibile installare e supportare più versioni di Node.js utilizzando il Node Version Manager.

About the author

admin

View all posts