Installare wordpress su aruba windows

Aruba e-mail

Per prima cosa è necessario ottenere un database Mysql su Aruba, cliccando qui. Subito dopo, è necessario scaricare WordPress dal sito e scaricare il pacchetto zippato. Una volta scaricato, estrarre il contenuto del pacchetto con WinRar o WinZip.

Una volta entrati nella sezione WordPress, vi troverete all’interno della schermata dedicata proprio al CMS. In questa pagina, tutto ciò che dovete fare è cliccare sul pulsante Installa che vedete nella figura sottostante.

Poi facciamo doppio clic per aprire la nostra cartella Public_html sul lato destro del pannello ftp di filezilla (lato online). Per prima cosa scarichiamo wordpress dal sito ufficiale a QUESTO link. Salviamolo sul desktop e scompattiamolo (lo troverete in un file rar o zip).

Il primo passo da compiere per gestire un blog con WordPress è collegarsi al suo pannello interno. Digitate quindi l’indirizzo del vostro blog seguito da / wp-admin e accedete a quest’ultimo per entrare nella sua configurazione.

È possibile modificare il proprio sito web dinamico (basato su Joomla o WordPress) utilizzando un comodo pannello di gestione: basta entrare nell’area amministrativa e si possono modificare le singole pagine del sito senza bisogno di conoscenze informatiche specifiche.

Finestre di hosting

Volete creare un sito web basato su WordPress ma non pensate di avere le competenze necessarie per acquistare uno spazio online, un dominio e installare autonomamente questo famoso CMS?  Siete alla ricerca di una soluzione unificata, semplice da usare e possibilmente economica per creare siti WordPress senza limitazioni per quanto riguarda l’uso di banner pubblicitari o lo spazio disponibile per i contenuti da pubblicare online?  Allora credo che dobbiate prendere in considerazione le soluzioni di hosting WordPress di Aruba.

  File di installazione windows 7

Aruba, nota azienda italiana che opera nel campo del Web hosting, del cloud e delle pratiche online, offre soluzioni di hosting con WordPress preinstallato comprensive di spazio online illimitato, dominio di secondo livello, certificato SSL DV e database MySQL, che offrono la possibilità di personalizzare il sito attraverso temi e plugin aggiuntivi e di gestire i file via FTP.

Tra le soluzioni più interessanti di Aruba, per entrare più nel merito, c’è Managed WordPress Hosting che offre tutti i vantaggi di cui sopra più l’aggiornamento automatico di WordPress, dei temi e dei plugin (indispensabile per mantenere il sito sicuro), assistenza specializzata, prestazioni ottimizzate, backup on demand e molto altro ancora.  Il tutto a un prezzo estremamente conveniente.  Se volete saperne di più, continuate a leggere: tutto è spiegato di seguito.

Hosting e-mail

Quando scegliete un pacchetto di hosting, cercate un piano con supporto WordPress dedicato. La scelta di un piano che non include un supporto dedicato può essere un’opzione migliore se avete un budget limitato. Inoltre, tenete presente che molti siti funzionano su host generici, quindi potete risparmiare cambiando ogni volta che volete. Un provider di hosting WordPress gestito vi avviserà anche se superate i limiti del piano, in modo da poter effettuare facilmente l’upgrade.

La scelta di un servizio di hosting per il vostro sito WordPress può essere complicata. Non esiste una risposta giusta. Ci sono molte opzioni disponibili e decidere quale sia la migliore per le vostre esigenze dipende dal vostro budget, dal traffico e dalla quantità di aiuto di cui avete bisogno. L’hosting di WordPress è facile. Di seguito sono elencati alcuni consigli che vi aiuteranno a scegliere la soluzione di hosting perfetta. Se non avete esperienza con l’hosting di siti web, vi copriamo noi.

  Installare chrome windows 10

Considerate un piano di hosting WordPress gestito. Questo tipo di hosting è progettato per le aziende. Il miglior hosting WordPress gestito avrà un server ad alte prestazioni e tempi di caricamento rapidi. Il più grande vantaggio di un VPS gestito è che non dovrete preoccuparvi di aggiornare il server da soli. Se si utilizza un server condiviso, è necessario aggiornare frequentemente il software, il che rallenterà le prestazioni del sito web e renderà difficile l’accesso al sito da parte dei visitatori.

Hosting Linux

Dopo un incontro con il nostro account manager Jisc, qualche mese fa, abbiamo deciso di aderire al servizio eduroam. Questo servizio fornisce un accesso Wi-Fi basato su RADIUS sia per i nostri studenti che per tutti i visitatori che hanno un account idoneo tramite le loro istituzioni. Questo post illustra alcune delle modifiche all’infrastruttura che abbiamo messo in atto per fornire il servizio utilizzando il nostro controller Aruba e Microsoft NPS.

Jon Agland ha scritto un’eccellente guida passo passo alla configurazione di Microsoft NPS per eduroam. Seguite con precisione i passaggi e non sbaglierete! Durante il percorso si configura anche una CA, ma anche in questo caso non è un dramma se si segue la guida:

  Come installare la webcam sul pc

Affinché il controller Aruba sia in grado di assegnare il traffico eduroam Home e Visitor a VLAN specifiche, è necessario inviare gli attributi RADIUS Vendor-Specific durante l’autenticazione sul server NPS. Per ulteriori informazioni, consultare questi due link molto utili:

Inviando gli attributi RADIUS dopo la corrispondenza con una regola su NPS, è possibile impostare regole aggiuntive sul traffico eduroam all’interno del controller. Ad esempio, mettiamo a disposizione di tutti gli utenti che ricoprono un determinato ruolo un “piatto” di larghezza di banda da condividere, per garantire che la nostra connessione Internet non venga saturata dal traffico BYOD. Abbiamo contratti di larghezza di banda separati per il personale, gli studenti e i visitatori.

About the author

admin

View all posts