Come installare ubuntu su virtualbox

Come installare ubuntu su virtualbox

21:35come installare ubuntu 20.04 su un mac usando virtualbox (versione 2020)benjamin’s techyoutube – 3 agosto 2020

Ma come si fa a provare Ubuntu senza installarlo su un vecchio PC, o fare il dual boot con il vostro sistema operativo principale? La risposta è una macchina virtuale – e puoi crearne una in pochi secondi con il programma gratuito Oracle VirtualBox.
Questa guida spiega come usare una macchina virtuale (VM), un ambiente software che un sistema operativo vede come un PC fisico, per eseguire Ubuntu. Non importa quale sistema operativo avete installato sul vostro PC (chiamato “host”), uno o più possono essere installati in una macchina virtuale. I sistemi operativi installati in una macchina virtuale sono noti come “ospiti”.
Sono disponibili varie versioni di Ubuntu. L’opzione più sicura se la stai provando per la prima volta è una versione LTS. “Long Term Support” significa che il sistema operativo riceve aggiornamenti mirati per cinque anni dopo il punto di rilascio. Funziona come il sistema operativo di punta di Ubuntu; se si verificano problemi, il supporto può essere trovato, e le correzioni dei bug rilasciate.
Il resto di questa guida vi mostrerà come installare Ubuntu in una macchina virtuale VirtualBox. È semplice, ma un po’ intenso, e richiede un po’ di tempo per farlo bene. Imparerai come installare effettivamente Ubuntu – ma cosa succede se vuoi solo metterlo in funzione subito?

  Installare ubuntu su ssd

Immagine di ubuntu virtualbox

Dopo un’installazione riuscita dobbiamo rimuovere la nostra immagine .iso di installazione dal drive ottico virtuale prima di riavviare. Questo può essere fatto dal menu “Dispositivi” o rimuovendo la .iso dalle impostazioni della VM:
Vai alla home page del sito di Ubuntu e poi vai alla sezione download, e prendi Ubuntu se non l’hai già fatto. Potete masterizzare l’immagine su un CD o usarla come immagine ISO. Installate VirtualBox se non è già installato.
Per installare Ubuntu su una macchina virtuale, potete usare le normali immagini di Desktop. Per esempio in VirtualBox puoi impostare la VM, aggiungere un file .iso come CD, avviare da esso, poi installare tramite il sistema live, proprio come su una macchina fisica (e poi vorresti installare le Guest Additions).
NOTA: 20.04 LTS è stato utilizzato durante la creazione del testo, la versione o la variante (KUbuntu, XUbuntu, Mint, …) non dovrebbe fare alcuna differenza per come l’INSTALLAZIONE effettiva è indicato molto generalmente nel passo 16 qui sotto. Ci possono essere differenze di prestazioni, però, confrontando le varianti con i gestori di finestre gnome e xfce, ad esempio).

Come installare ubuntu su virtualbox in windows 7

Dopo un’installazione riuscita dobbiamo rimuovere la nostra immagine .iso di installazione dal drive ottico virtuale prima di riavviare. Questo può essere fatto dal menu “Dispositivi” o rimuovendo la .iso dalle impostazioni della VM:
Vai alla home page del sito di Ubuntu e poi vai alla sezione download, e prendi Ubuntu se non l’hai già fatto. Potete masterizzare l’immagine su un CD o usarla come immagine ISO. Installate VirtualBox se non è già installato.
Per installare Ubuntu su una macchina virtuale, potete usare le normali immagini di Desktop. Per esempio in VirtualBox puoi impostare la VM, aggiungere un file .iso come CD, avviare da esso, poi installare tramite il sistema live, proprio come su una macchina fisica (e poi vorresti installare le Guest Additions).
NOTA: 20.04 LTS è stato utilizzato durante la creazione del testo, la versione o la variante (KUbuntu, XUbuntu, Mint, …) non dovrebbe fare alcuna differenza per come l’INSTALLAZIONE effettiva è indicato molto generalmente nel passo 16 qui sotto. Ci possono essere differenze di prestazioni, però, confrontando le varianti con i gestori di finestre gnome e xfce, ad esempio).

  Spiare whatsapp senza installare programmi

Vedere di più

Nel caso in cui abbiamo installato l’edizione OSE di Virtual Box dai repository, possiamo aggiungere le aggiunte del guest dai repository nel guest. Questo installerà le aggiunte del guest corrispondenti alla versione di Virtual Box ottenuta dai repository. Non è raccomandato installarle nelle versioni più recenti di Virtual Box ottenute dai repository Oracle (vedi sotto).
Il file .iso con un’immagine dell’edizione OSE del CD delle aggiunte del guest verrà installato nella directory host /usr/share/virtualbox/VBoxGuestAdditions.iso. Monta questo file .iso come CD nelle impostazioni della tua macchina virtuale. Nel guest avrete quindi accesso a un CD-ROM con il programma di installazione.
Nel caso in cui le Guest Additions non riescano a compilare potremmo dover installare gli header del kernel Linux (vedi Come installo i file header del kernel?) o strumenti essenziali per la compilazione in aggiunta. Si raccomanda inoltre di avere installato dkms (vedi sotto – Nota 4). Puoi eseguire questo comando in un terminale per installare entrambi:
Selezionando Devices -> Install Guest Additions (o premendo Host+D dal Virtual Box Manager) il CD .iso delle Guest Additions sarà caricato ma non installato nel vostro sistema operativo guest. Per installare abbiamo bisogno di eseguire lo script di installazione VBoxLinuxAdditions.run come root o dal Prompt di Autorun (vedi sotto).

About the author

admin

View all posts